Il meglio dei producer nel 2021 – Marz

Ieri abbiamo affermato che Mace è senza dubbio il producer copertina del 2021. Ecco, Marz è certamente un artista che non deve necessariamente trovarsi davanti ai riflettori o “brandizzarsi” (non ha neanche l’account verificato su Instagram!), ma con la sua musica ha parlato e, a meno di clamorosi colpi di scena di fine anno, sarà lui il miglior producer del 2021.

Anche nel 2018 lo avevamo elogiato per il suo lavoro per 68 di Ernia e nel 2019 lo avevamo indicato come producer dell’anno in virtù della brillantezza di Persona, indicando anche il tandem Marz-Marra come migliore coppia rapper-producer dell’anno. La sensazione, però, è che il producer di Cormano non si accontenti mai e riesca, anno dopo anno e progetto dopo progetto, a crescere e diventare più bravo, più creativo, più concreto, più intelligente e più geniale.

Il suo lavoro per Noi, loro, gli altri è stato sensazionale e probabilmente solo Marra può capire veramente la straordinarietà di un artista vero come lui. Marz ha ricercato, scoperto e campionato di tutto per stendergli un tappeto musicale incredibile e unico, ritagliandosi di fatto un posto nella storia.

Marracash, in una splendida intervista a teatro su Esse Magazine, ha affermato che la brillantezza di Marz sia da ricercare nella sua capacità di connettersi all’artista e lavorare in simbiosi con lui, comprendendo le sue idee e trovando le chiavi di volta perfette per esaltare la sua creatività.

Bisogna forse aggiungere un paio di informazioni:
– Marz è un producer capace di disegnare un suono unico, innovativo e completamente originale, impossibile da ricondurre a qualsiasi altro progetto nel mondo. Non è un artista che segue una strada, è un artista che la crea.
– Si parla di un creativo straordinario e geniale, capace di campionare in modo semplicemente perfetto sia l’opera lirica I Pagliacci di Ruggero Leoncavallo, sia il pezzo acid house Infinity di Guru Josh. È un producer eclettico, in grado di variare e di pensare soluzioni musicali imprevedibili, spesso talmente assurde da sembrare impossibili, finché non le si sente e si è costretti a ricredersi.

In conclusione, quindi, bisogna ribadirlo: Marz si è ritagliato un posto nella storia. Con la doppietta PersonaNoi, loro, gli altri è salito senza ombra di dubbio nell’Olimpo del rap italiano e ha dato un’ennesima dimostrazione del suo straordinario talento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close