Lazza – Il Re Mida dei featuring del 2020

Il rap italiano ha da sempre degli “ammazza-featuring”, degli artisti che in un determinato momento della loro carriera rendono oro tutto ciò che toccano, basti pensare a Luchè tra 2017 e 2018, che realizzava strofe come quelle di Casa Mia, Oro Giallo, Modalità Aereo e Al mio fianco. Negli ultimi due anni, è chiaro come l’ammazza-feat italiano sia Lazza, che non pubblica (freestyle esclusi) brani solisti da ottobre 2019, ma che sta impreziosendo i progetti dei colleghi con strofe sempre innovative e perfette per il contesto.

Lazza ha ironizzato: “Ho praticamente fatto un disco con i miei featuring!”, ma è così a tutti gli effetti… Soprattutto, il rapper si è messo in gioco, uscendo dalla sua comfort zone a livello melodico e si è dimostrato versatile (ha fatto un pezzo delicato e intimo come Parola e un missile-terra aria come Sport + muscoli), senza mai perdere le sue punchlines granitiche. Ultimissima, nel mixtape di Tedua:

“So cosa vuol dire essere primi / Odiavo il lunedì, poi ho scoperto la FIMI”.

Per ricapitolare, dalla pubblicazione di “Re Mida Aurum”, Zzala ha rappato in:

  1. Rapper Posse Track” nella repack di Clash di Ensi;
  2. gua10” nel disco 23 6451 di tha Supreme;
  3. Charles Manson” nella repack di Playlist di Salmo;
  4. Vado a ballare da sola” nel disco Io sono Elodie di Elodie (prodotta da lui stesso insieme a Low Kidd)
  5. Parola” nell’EP Mula di Giaime;
  6. Okay?!” nel disco GarbAge di Nitro (coprodotta con Stabber);
  7. Sport + muscoli” remix di Sport di Marracash;
  8. Machete Mob” nell’EP Scusate di Dani Faiv;
  9. Pussy” nel mixtape Dark Boys Club della Dark Polo Gang;
  10. Zero + Zero” nel disco Elo di Drefgold;
  11. HH Party” nel mixtape Vita Vera Mixtape di Tedua (coprodotta con Chris Nolan).

Ciascuna di queste strofe è di livello altissimo (spesso in grado di schiacciare letteralmente l’artista di casa) e, soprattutto, è diversa da quella uscita prima e da quella che uscirà dopo. Nonostante, dunque, non abbia pubblicato brani da solista, il 2020 di Lazza è stato, fin qui, un anno da grande protagonista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close