Franco126 – Diventare grandi restando se stessi

Quando nei vicoli di Trastevere, Testaccio o qualsiasi altro quartiere di Roma, gruppi di ragazzi sentivano le rime di questo artista con i baffi e una Peroni sempre in mano in quanti avrebbero scommesso su un suo successo al di fuori del contesto romano?

Sei dischi d’oro e uno di platino, da Tarallucci&Vino con i fedelissimi Asp e Ugo Borghetti a Stay away, con Ketama e Side Baby insieme a lui in una delle strofe più toccanti nel disco di Night Skinny, che ha rubato l’attenzione della scena rap del momento e rischia di fare concorrenza seria, numericamente parlando, a Machete Mixtape 4.

Seh, ladies and gentlemen, ecco a voi i Guasconi
Stamo a ‘sto rap come la pizza alla Peroni
Come i supplì ar Venanzio, come Roma ai nasoni
La morte sua come il cacio sui maccheroni

Franco è un artista poliedrico, incasellarlo in un solo genere sarebbe esercizio sbagliato perché il romano ha dimostrato di saper stare su una base sia in pezzi che vanno decisamente verso il mondo indie come Stanza singola e in pezzi più rap/trap come Triste.

E quando metto il caffè sopra al fuoco
Faccio ancora la moka per due

Mamma non piangere per me sono un ragazzo triste
Mi sparo co’ una 23 o muoio co’ in mano un blister

Queste due canzoni sono solo prese ad esempio ma lo spazio campionario è vasto e Franco ha convinto tutti, sia chi lo ascolta dei tempi, ancora in essere peraltro, del Bar Callisto, sia chi lo ha conosciuto con Polaroid prima e Stanza Singola poi.

Ha una facilità di scrittura impressionante, una capacità di lettura delle situazioni amorose fuori dalla media che va a sfociare nella bravura di capire ciò che potrebbe far presa sul pubblico. Ieri l’altro per esempio, estratto dal suo primo disco da solista è un brano che sfiora il capolavoro ed era la canzone che il romano ha confessato stesse cercando di scrivere da tempo senza risultati. Anche qui si tratta di un esempio perché lasciando un attimo da parte gli altri lavori del membro della Love Gang, nei numerosi featuring fatti in questi anni ha sempre brillato di luce propria e, lasciatecelo dire, farlo con Gemitaiz o Noyz Narcos è impresa non da tutti.

Se gli viene chiesta la canzone preferita risponde Gioco d’azzardo di Paolo Conte e non è raro a un suo concerto vederlo prendere la chitarra e cantare insieme al pubblico A mano a mano di Rino Gaetano o Minuetto singolo di Mia Martini scritto per lei da Franco Califano. A proposito del “califfo”, quando si domanda di lui al Franco a cui è dedicato questo approfondimento è facile notare un espressione diversa sul suo viso, quasi intimorita dall’influenza che ha avuto il defunto poeta romano per tutti i 126 e dall’accostamento che viene spesso fatto tra i due. Franco parla poi di Young Thug e del TruceKlan, perché tanto il trapper americano quanto il gruppo hip hop hanno costruito l’artista di oggi.

Ora che è migliorato vocalmente e andare a un suo concerto è anche un esperienza musicale di alto livello, abbiamo la ragionevole certezza che la sua ascesa sia inarrestabile. Quello che Franco sicuramente non farà sarà dimenticarsi da dove viene, fattore che regala verità e veracità alla sua musica. Perché oltre ai dischi d’oro e la crescente base di pubblico, quello che sembra di più contare per lui è quanto scritto nel titolo.

Diventare grande si, ma restando se stesso.

Un pensiero riguardo “Franco126 – Diventare grandi restando se stessi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close