Tedua – Il vero significato di Mowgli e la “metafora di Shere Khan”

Analisi dettagliata della figura della tigre nell’ultimo disco di Tedua, Mowgli – Il disco della giungla, che conferisce una visione d’insieme allo stesso Cd. Mowgli è stato pubblicato per Sony Music in Italia il 2 marzo 2018 ed è considerato dall’autore il suo primo vero album, poiché il precedente Orange County California era la riedizione di un mixtape.


Come molti ascoltatori di rap italiano sanno bene, Mowgli è il secondo album ufficiale di Tedua, pubblicato per Sony Music Italia il 2 marzo 2018 su Spotify e il 7 Marzo nei negozi e nei digital stores. In un certo senso (come sottolinea lo stesso rapper nell’intro di La Legge Del Più Forte), si tratta del suo album d’esordio, poiché il precedente, Orange Country California, era la riedizione di un precedente, omonimo mixtape.

La pubblicazione del disco è stata anticipata dai singoli La Legge Del Più Forte e Burnout, con relativi video, e da un vero e proprio trailer intitolato Il disco della giungla, diretto dallo storico regista di Tedua: Federico Merlo. Analizzando attentamente il suddetto video, lo spettatore era quasi obbligato a porsi delle domande sul significato di alcune immagini, soprattutto sul significato metaforico della maestosa tigre che si trova in primo piano anche nella copertina del Cd.

Infatti, il video, pubblicato sul canale Vevo di Tedua il 6 novembre 2017, mostrava in maniera chiara quale sarebbe stato il concept dell’album: il parallelismo fra la giungla vera e propria di Mowgli, protagonista di Il regno della giungla, romanzo dell’inglese Rudyard Kipling, e quella urbana di Tedua. Dunque, nel trailer, Mowgli, ragazzino con cui Tedua si identifica, è circondato da una serie di animali particolarmente significativi: una tarantola, un boa e un avvoltoio, a rappresentare coloro che remano contro il rapper e lo provano a ostacolare, un branco di lupi, identificabili invece con gli amici che lo hanno aiutato a crescere durante la sua vita (o anche con la sua storica crew genovese Wild Bandana, di cui fanno parte Izi, Vaz Tè e Ill Rave), e infine la maestosa tigre, Shere Khan, che nel romanzo è il principale antagonista di Mowgli. Se il significato dei lupi e degli altri animali è più facile e immediato, per comprendere che cosa rappresenti per Tedua la tigre, bisogna ragionare e ascoltare l’album.

33F44D3E-67D2-4233-B659-E77F71C0AFFE.jpeg
Tedua, Chris Nolan e la tigre Shere Khan.

Il video del primo estratto dell’album, La Legge Del Più Forte, uscito esattamente due settimane dopo la pubblicazione del trailer, proponeva alcune scene girate nella stessa location del primo video, con una sostanziale differenza: questa volta era Tedua stesso a interagire con la tigre e non più il bambino.

Tuttavia, la canzone centrale di Mowgli, in cui il parallelismo fra il romanzo di Kipling e il disco di Tedua si fa più evidente ed esplicito, è Al lupo al lupo, il cui testo è un autentico story-telling. La storia raccontata dal rapper di Cogoleto, pur essendo ambientata in un quartiere di periferia, non è autobiografica, ma ha come protagonista un altro ragazzo, che Tedua definisce “il mio informer” e che quindi lo protegge, assicurandogli informazioni sul mercato della droga e nascondendolo dalla polizia.

170727_calipso-1024x570.jpg
Da sinistra a destra: Baloo, Mowgli e Baghera, personaggi del Regno della Giungla, nel film Disney del 1967.

Molti fan, siccome Tedua nel disco ha interpretato Mowgli, hanno pensato giustamente che all’amico “informer” corrisponda un altro animale del Libro Della Giungla: la pantera nera Baghera, che, nel romanzo trova Mowgli presso la riva di un fiume e, affezionandosi a lui, lo difende dalle minacce della giungla. Allo stesso modo, nell’interludio, fra il ritornello e la seconda strofa, Tedua chiama il suo produttore “Baloo“, ovvero il nome dell’orso che, nel libro, è il migliore amico di Mowgli, mettendo in risalto la collaborazione e l’amicizia fra i due.

Fuori dalla tana, Mowgli ti allattava

Un lupo ma senza branco, al lupo al lupo

La lupara fa ci-ci-cilecca, ti si inceppa

E così Shere Khan cercherà me

Nel ritornello, ancora, i riferimenti al romanzo sono due. Il primo è quando Tedua canta “Fuori dalla tana, Mowgli ti allattava un lupo ma senza branco” ed è una citazione al branco di lupi già visto nel trailer, rappresentazione metaforica del gruppo di amici del rapper, mentre il secondo è l’ultimo verso del ritornello in cui afferma che “Shere Khan cercherà me”.

Shere_Khan.jpg

La tigre Shere Khan che cerca Tedua, in questa canzone, rappresenta la polizia venuta a indagare sull’attività di spaccio, ma sarebbe riduttivo e anche sbagliato pensare che questa tigre, così importante da venire rappresentata sulla copertina stessa del Cd, possa rappresentare un poliziotto o carabiniere.

Comunque, questa canzone non dà una risposta alla fatidica domanda su cosa rappresenti Shere Khan nel disco o, almeno, non da sola. Analizzando le varie citazioni all’animale, nei brani di Mowgli, è possibile stilare una tabella di questo tipo.

TAB2.PNG

Dunque, seguendo le tracce sparse dal rapper nelle canzoni dell’album, non solo i passaggi in cui Tedua si paragona alla tigre sono frequenti, ma sono addirittura più di quelli in cui è qualcun altro che viene paragonato a Shere Khan. Questo fa riflettere sulla possibilità che la teoria sia corretta: il principale antagonista di Tedua, che gli si oppone nella copertina del suo stesso Cd, è Tedua stesso.

Se questa teoria a molti sembrerà fantasiosa, occorrerà soffermarsi su alcuni ulteriori elementi, come ad esempio lo spot pubblicitario andato in onda il 6 marzo su Rai 1, in cui il rapper genovese sembra voler dare un ulteriore indizio.

Nel video Tedua parla su spezzoni del primo trailer, associando ad ogni parola un’immagine (quando pronuncia la parola rapaci, viene mostrato un avvoltoio) e, alla fine dello spot, pronuncia questa frase:

Il cucciolo d’uomo che è in voi è stato inghiottito in un pot-pourri di informazione superflua: più cresce, più si fa saggio di esperienza, ma è quest’ultima a riportarlo sul suo vero istinto, quello animale. Ora starà a voi capire se il vostro istinto sia odio o amore! Vi ricordo che l’amore non è per i deboli, ma è ques’ultimo la vera forza motrice del pianeta, in un’intrinseca rete telepatica tra individui! Vi ricordo che il mondo è in mano ai deboli che si sono fatti coraggio: Mowgli, il disco è fuori!

Non appena Tedua pronuncia la parola “odio”, il video mostra la tigre, mentre alla parola “amore” viene mostrato Tedua, in una clip presa dal video di La Legge Del Più Forte. Dunque la spiegazione è proprio questa: tutti i ragazzi come Tedua, cresciuti in condizioni umili e precarie, possono mostrare un loro alter-ego aggressivo e cattivo, uno Shere Khan, ma per il rapper le persone più forti caratterialmente sono quelle che si fanno trasportare da emozioni positive, quali amore, fratellanza, rispetto e umiltà.

In conclusione, è importante mettere in risalto l’importanza di artisti come Tedua, spingono l’ascoltatore non solo a interpretare e fare proprio il testo di una singola canzone, ma anche a analizzare l’intero Cd, alla ricerca di eventuali chiavi di lettura per capire veramente l’album. Anche e soprattutto per questo motivo, Mowgliinsieme a Rockstar, Davide, Potere ed Enemy, è uno dei prodotti più interessanti del 2018 (oltre a essere stato certificato platino a fine luglio), e i fan del rapper genovese già pensano al prossimo disco, sperando che la creatività di Tedua possa regalargli un altro grande successo.

2 pensieri riguardo “Tedua – Il vero significato di Mowgli e la “metafora di Shere Khan”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close